08/07/19 at 9:00 am

Palinsesto

15/06/19 at 12:30 pm

Il Giorno del Gioco

21/02/19 at 9:00 am

Musica Senza Retorica

14/02/19 at 2:45 pm

Pensieri in Libertà – Pt.3

20/11/18 at 11:49 am

Indovina chi viene in studio – Video

20/11/18 at 10:10 am

Indovina chi viene in studio

02/10/18 at 1:56 pm

Collabora Con Noi

03/08/18 at 10:00 am

Fatti & Disfatti… continua

03/08/18 at 9:00 am

Hit Parade… in Soffitta

03/08/18 at 8:29 am

Anche i poeti… mangiano

30/06/18 at 11:45 am

A mè me piace ‘o blues – Part. 2

30/06/18 at 11:29 am

A mè me piace ‘o blues

10/04/18 at 5:50 am

The Best

18/03/18 at 1:34 pm

Jesce sole

23/01/18 at 7:39 pm

Canzoni Italiane – Pt.2

23/01/18 at 12:06 pm

France Mon Amour – Pt.2

01/12/17 at 2:21 pm

Pensieri in Libertà – Pt. 2

11/11/17 at 2:39 pm

France Mon Amour – Pt.1

24/10/17 at 6:51 pm

Fatti & Disfatti

12/10/17 at 11:54 am

Canzoni Italiane – Pt.1

07/10/17 at 2:27 pm

Pensieri in Libertà

10/08/17 at 7:35 am

Lost in Time

27/07/17 at 12:28 am

Presentazione Aldo Parisi

15/07/17 at 5:08 pm

Ennio Morricone – The 60 years music tour

01/07/17 at 4:11 pm

Ci siamo quasi.. Presentazione – Video

01/07/17 at 3:32 pm

Permissivismo sociale e liberalismo economico

03/06/17 at 1:17 am

Love Songs

12/05/17 at 9:58 pm

Puri & Duri

09/05/17 at 8:12 pm

Quando i dj avevano… il vinile

26/01/17 at 4:31 pm

CARS

21/12/16 at 1:19 am

Napule’

16/07/16 at 10:00 am

Cover d’autore

13/07/16 at 2:14 pm

Le Vostre Richieste

09/07/16 at 12:55 pm

Un giro in bicicletta

09/07/16 at 12:40 pm

Moonlight Serenade

07/07/16 at 7:11 pm

Gli Originali

05/03/16 at 12:34 pm

Rock Music e l’effetto degli Acidi

05/03/16 at 12:18 pm

L’Europa Morente

France Mon Amour – Pt.2

Pubblicato il 23 Gennaio 2018 alle 12:06 scritto da
Categorie: La nostra Musica, Te le suoniamo noi
Tags: , , , ,


Share

Moi et  toi, au clair de lune, le long de la Seine, en écoutant notre musique……

Susy Parisi



A Paris – Yves Montand – (1964)

Quand un amour fleurit …… In tutti i bei quartieri di Parigi… Il sole, che è il suo vecchio compagno si unisce alla festa.


Et maintenant – Gilbert Becaud – (1961)

Composta ed eseguita da Gilbert Bécaud  Pierre Delanoë autore del testo Dans cette chanson, une caisse claire frappe quasi invariablement le même rythme caractéristique d’un boléro. In questa canzone, un rullante quasi invariabilmente colpisce lo stesso ritmo di un bolero. Le thème de la chanson est celui d’un amour déçu: le désespoir et la révolte vont en crescendo (de même que la musique) et cela jusqu’au tragique dernier vers : « Je n’ai vraiment… plus rien ! Il tema della canzone è quello di un amore deluso: la disperazione e la rivolta sono in crescendo (insieme alla musica) e questo fino al tragico ultimo versetto: “Io davvero … niente! » ”


Nathalie  – Gilbert Becaud – (1964)

E’ un’altra canzone scritta da Pierre Delanoë e composta da Gilbert Bécaud. Nathalie è la guida turistica che lo accompagna  la voce narrante attraverso la Piazza Rossa coperta di neve e vuota. Poi nella stanza all’università, mentre gli altri studenti vanno via, lui rimane solo con la sua guida. Ora i loro discorsi non sono più sulla rivoluzione d’ottobre o sul Mausoleo di Lenin o sulla cioccolata al caffè Puskin, ma le parole fanno intuire che trascorrono una notte insieme, prima che l’uomo ritorni a Parigi, la città dove spera che un giorno farà lui da guida alla ragazza. Nathalie è stata pubblicata nella versione in francese da Georges Chelon, Patrick Bruel, Yves Duteil, Richard Anthony, Shy’m, Sanseverino e Adamo. E stata anche tradotta in altre lingue: in finlandese da Tapani Pertu, in serbo-croato da Dorde Marjanovic, in tedesco da Peter Alexander, in svedese da Carli Tornehave ed in italiano da Nicola Arigliano, etc.
La versione di Nicola Arigliano fu pubblicata nel 1968 dalla Rca Italiana come lato A nel 45 giri Nathalie/Lontananza.


Les Cornichons – Nino Ferrer – (1966)

…Fare insieme un grande pic-nic nella natura… pseudonimo di Agostino Arturo Maria Ferrari Nino ferrer fu antropologo ed etnologo francese di origine italiana, Attore teatrale, pittore e musicista jazz , autore e produttore, ma la musica che lo lanciò come protagonista assoluto. In Italia, suo paese natale, pur essendo ancora poco conosciuto, permise a Mina di portare al successo la versione italiana di C’est irréparable, che divenne Un anno d’amore.


La pelle nera – Nino Ferrer – (1967)

E’ rimasto nella memoria di tutti per il celebre ritornello che all’epoca suscitò scalpore, sfiora il tema del razzismo come pretesto per esaltare la grande vocalità di molti artisti “soul” di colore a cui rendeva omaggio.


Ma Liberté – Serge Reggiani – (1967)

E’ una canzone di Georges Moustaki interpretata da Serge Reggiani, Attore e cantante di origine italiana.


Les Loups Sont Entrés Dans Paris – Serge Reggiani – (1967)

I lupi entrati a Parigi è una canzone francese scritta da Albert Vidalie, su una musica di Louis Bessières, interpretata da Serge Reggiani che incontrò un grande successo.
E’ comunemente accettata come un’allegoria dell’esercito tedesco a Parigi e un’ode alla Resistenza. Au cours d’un entretien radiophonique, Serge Reggiani a toutefois déclaré : « La chanson a été écrite à la suite d’un fait divers entendu à la radio, l’entrée de loups à Madrid. In un’intervista radiofonica, tuttavia, Serge Reggiani dichiarò che “La canzone era stata scritta a seguito di una notizia ascoltata alla radio e cioè l’ingresso dei lupi a Madrid. » et le texte serait à prendre au pied de la lettre.


Il venait d’avoir 18 ans – Dalida (1973)

Fu un successo mondiale. Le note accompagnano  la notte d’amore tra  una donna ed un uomo molto più giovane; traspare la malinconia per il tempo che passa. La ispirata al romanzo di Colette Le Blé en herbe.


Mourir pour des idées – George Brassens – (1972)

l’idée est excellente……. Morire per delle idee, l’idea è affascinante…. La versione italiana è di Fabrizio de André. Dall’album “Canzoni” (1974).


 Avec le temp – Léo Ferré – (1971)

Altro successo mondiale. Non è una canzone è pura poesia intima e struggente. Memorabile la versione di Leo Ferrè. Malinconica e fascinosa canzone sul tempo come mera illusione, cantata con successo da Dalida, Patty Pravo e Gino Paoli (Col tempo). Nel 2003 è stata interpretata da Franco Battiato (nell’album Fleurs 3) e Alice, mentre è del 2007 la versione della cantante californiana Belinda Carlisle.


Le cabotin – Charles Aznavour – (1971)

Magnifica ed “istrionica” interpretazione di Aznavour. Ricordiamo quella ragguardevole del nostro Massimo Ranieri.


L’enfant des cathedrales – Gerard Lenormand – (1977)

Rivela l’infanzia di Gerard e il grilletto del suo desiderio di cantare il tutto su una musica adattata al testo, con armonium, coro e voce che sale molto in alto.


Mon bon pays de France – Gerard Lenormand – (1978)

Delanoë e G. Lenorman sono gli autori si deplora profondamente l’americanizzazione della Francia e la dipendenza economica del suo paese dai cittadini dello Zio Sam.


 

Share